Counting Flashcards: come utilizzarle con i più piccoli

C.F. 0

Le Counting Flashcards sono set di carte creati con l’obiettivo di aiutare i bambini ad imparare – o a rafforzare – la corrispondenza tra i numeri e le rispettive quantità, a contare e a fare pratica con le prime operazioni matematiche.

In commercio se ne trovano confezioni di vario tipo: alcune contengono carte che rappresentano solo il numero e la rispettiva quantità, altre forniscono più flashcards, diverse tra loro, che indicano la stessa quantità, altre ancora aggiungono a questo genere di contenuto anche carte che invitano i bambini a rispondere a domande relative all’osservazione e al conteggio di dettagli o a risolvere indovinelli legati a semplici operazioni.

Le Counting Flashcards si usano molto all’estero, si trovano facilmente su Amazon o si possono scaricare – gratuitamente o a pagamento – su alcuni siti internet.

Quando utilizzarle?

Io inizio a proporle quando i bambini hanno circa un anno e mezzo se hanno già familiarità con altri tipi di flashcards e se mostrano interesse verso le immagini ricche di dettagli e verso i numeri, altrimenti più avanti; tutte le proposte di lavoro prevedono l’utilizzo di altri oggetti – prevalentemente piccoli –  perciò è assolutamente necessario che non mettano più nulla in bocca.

Naturalmente durante le attività i bambini vanno costantemente monitorati!

Come utilizzarle?

Lavorare con le flashcards non significa limitarsi ad osservarne le immagini; più i bambini sono piccoli più è necessario che l’osservazione delle figure venga accompagnata e completata da attività che diano la possibilità ai piccoli di lavorare con le mani – sviluppando così anche la motricità fine – perché in questo modo essi apprendono e ricordano meglio.

Vediamo insieme qualche idea pratica per iniziare!

In questo post vi presento alcune attività realizzabili con la confezione “1-2-3 Flashcards” della Early Learning, che consente di lavorare sui numeri e sulle quantità da 0 a 20 e che mi sembra essere tra i set che conosco uno dei più completi.

Corrispondenze

1) Corrispondenza uno a uno 

C.F. Canva 1

C.F. Canva 2

A cosa serve?   

Ad imparare ad abbinare numeri e quantità perfezionando la motricità fine e migliorando la concentrazione.

Come fare?

Lavorate su una carta per volta, mettendo da parte le altre per non creare confusione, e iniziate con immagini che rappresentino piccole quantità.

Preparate sul tavolo la carta e una ciotolina contenente piccoli oggetti uguali, che facciano da counters: io ho scelto di utilizzare palline di feltro e pebbles, per la loro forma tondeggiante e regolare ma anche perché al tatto si presentano come un materiale piacevole e facile da afferrare.

Mostrate al vostro bimbo come appoggiarli ciascuno su una figura diversa, usando la presa a pinza, poi lasciate che sia lui a completare il lavoro. Fategli notare la corrispondenza, e fategli osservare come nella ciotolina rimangano ancora dei counters.

Togliete i counters dalla carta mettendoli sul tavolo, abbastanza vicini; contate con le dita prima le immagini della carta poi i counters, facendo di nuovo notare al vostro bimbo che si tratta proprio della stessa quantità. Mostrategli, a conclusione del lavoro, la carta che rappresenta il numero relativo alla quantità considerata, pronunciandone il nome più volte (parte delle carte di questo set ha da un lato la quantità e da quello opposto il numero corrispondente).

2) Corrispondenza tra più quantità e più numeri

F.C. 7 CANVA

A cosa serve?

A sperimentare uguaglianze e diseguaglianze, ad introdurre i concetti di “più” e “meno”, a stimolare il pensiero logico.

Come fare?

Lavorate su due carte per volta, iniziando con immagini che rappresentino piccole quantità.

Preparate sul tavolo due carte che rappresentino la stessa quantità e una ciotolina contenente piccoli oggetti uguali, che facciano da counters.

Appoggiate i counters sulla prima carta, contandoli uno per uno ed usando la presa a pinza; poi invitate il bimbo a spostarli uno per uno sulle immagini della seconda carta, contandoli insieme. Fategli notare la corrispondenza e come in entrambe le carte siano presenti lo stesso numero di figure.

Girate le carte una per volta e fategli notare come alla stessa quantità corrisponda lo stesso numero.

Potete successivamente lavorare su carte che presentino quantità diverse e fare notare come dalla prima alla seconda siano necessari un numero maggiore o minore di counters.

3) Corrispondenze e semplici addizioni

F. C. 4 CANVA

A cosa serve?   

A perfezionare i concetti relativi alle corrispondenze numero-quantità e a sperimentare il concetto di addizione

Come fare?

Lavorate sulle carte che presentano contemporaneamente più insiemi di oggetti diversi.

Preparate sul tavolo una sola carta e una ciotolina contenente i counters.

Invitate il vostro bimbo ad appoggiare i counters sulle figure, usando la presa a pinza, contandoli uno per volta, e a dirvi quanti oggetti ci sono in ogni gruppo. Al termine del lavoro aiutatelo a mettere i counters sotto le immagini corrispondenti; sfruttate le carte in cui la somma del numero di oggetti delle prime due immagini è uguale al numero di oggetti della terza per introdurre il concetto di addizione.

 

Seriazione

F.C. 8 CANVA

F. C. 9 CANVA

A cosa serve?   

Ad apprendere l’ordine logico di quantità e numeri.

Come fare?

Iniziate a lavorare sull’ordine crescente con le carte che rappresentano le quantità con i pallini rossi. Mostrate al vostro bimbo come mettere in fila le prime cinque, contando a voce alta, poi mescolatele e offritegli la possibilità di ripetere il lavoro.

In momenti successivi, procedete gradualmente con un numero sempre più alto di carte, e introducete la stessa attività usando le carte con i numeri.

Più avanti potrete lavorare allo stesso modo anche sull’ordine decrescente.

Naturalmente si può lavorare con numeri e quantità anche con bimbi molto più piccoli, ma gli strumenti e le tecniche da utilizzare saranno diversi.. Ve lo racconterò in un altro post 🙂 !

 

 

Lascia un commento