Halloween Felt Board

zucca-c-3

A pochi giorni da Halloween, se da un lato forse per i piccolini è troppo presto ascoltare la leggenda della zucca, dall’altro nulla vieta di utilizzare proprio questo simbolo, ormai così diffuso anche da noi, per proporre loro attività interessanti e costruttive!

In queste serate autunnali ho realizzato a tempo perso una zucca di feltro e una serie di combinazioni di occhi-naso-bocca per lavorare sulle espressioni e sulle emozioni; la mia prima sperimentatrice duenne ha apprezzato molto, perciò vi giro volentieri l’idea 🙂 !

zucca-c-1

A chi è rivolto:

A partire dai 18 mesi – naturalmente adatto a bimbi che non mettano più nulla in bocca!! – questo lavoro può essere proposto, aumentando gradualmente il numero di elementi componibili, per tutta l’età prescolare.

Che cosa serve:

Feltro o pannolenci di colore nero, arancione, giallo, bianco, verde

Feltro grigio o azzurro

Forbici

Colla a caldo (serve per incollare le pupille degli occhi!)

Ciotoline

Cartellini

Come si fa:

Cercate su un libro o su internet una sagoma di zucca (io ho scelto questa) e vari modelli di occhi, naso e bocca da scaricare e ritagliare.

Potete scegliere se lavorare sulle tipiche espressioni spaventose e/o bizzarre, che divertiranno maggiormente i bimbi più grandi, o su espressioni più convenzionali che esprimano le varie emozioni (felicità, tristezza, rabbia..), adatte in particolare ai più piccini.

zucca-c-4

Come si utilizza:

Una volta ritagliati i vari pezzetti, predisponete l’attività su un piano di lavoro comodo per il vostro bimbo e completamente sgombro da altri materiali che possano distrarlo (tavolino e seggiolina sono probabilmente la soluzione migliore!): appoggiate la zucca su una robusta lavagnetta di feltro – la potete ottenere incollando un rettangolo di feltro spesso su una tavola di compensato – o su una tovaglietta di feltro e mettete in 3 ciotole diverse i vari modelli di occhi, naso e bocca. Potete prevedere sotto ogni ciotola un cartellino con il nome corrispondente al contenuto, se volete offrire loro un input in più sul quale poter lavorare insieme.

Mostrate al vostro bimbo, molto lentamente e con enfasi, come comporre una faccia: due occhi, un naso, una bocca. Chiedetegli come gli appare: felice, triste, arrabbiata, spaventosa? Usate i Segni dei Piccoli, soprattutto con i bambini che ancora non parlano, in modo che possano apprenderli ed utilizzarli successivamente per esprimere le loro emozioni, quando ne avranno necessità.

Quando il piccolo avrà osservato la faccia, mostrategli come riporre i vari elementi nelle ciotoline e proponetegli di comporne un’altra. Se è piccolo, aiutatelo a selezionare con calma un elemento alla volta e a disporlo sulla zucca; stategli accanto e interagite con lui quando esprime le sue considerazioni, ma cercate di fare in modo che lavori da solo; se è più grandicello, appena ha capito l’attività, lasciate che si diverta in autonomia oppure chiedetegli di riprodurre un’emozione specifica.

Buon terrificante divertimento 😀 !

zucca-c-2

Lascia un commento