L’Albero di Natale dei Piccoli

Un albero di Natale a misura di bambino, su cui poter fare nuove scoperte e imparare a lavorare in autonomia?

Facile, basta predisporre un alberino in feltro, corredato di semplici addobbi sui quali costruire attività su più livelli, per seguire gli interessi e i tempi di attenzione di ciascun piccolino!

albero-natale-canva

Quali materiali occorrono?

  • Feltro verde scuro (1 mt x 1 mt)
  • Feltro grigio chiaro (1mt x 1 mt)
  • Pannolenci rosso, giallo (io ho preso due tonalità per differenziare le decorazioni dalla stella), blu, arancione, viola, verde chiaro (almeno 1 foglio per colore); potete aggiungere altri colori se pensate di ampliare il numero di attività e per i momenti di gioco libero
  • Forbici, matita, sagome di carta di cerchio grande e piccolo (io ho usato una tazza e una tazzina da caffè), sagoma per la stella da mettere in cima all’albero
  • Velcro (facoltativo!)

Come si costruisce?

Copiando la sagoma dell’albero di Natale da un’immagine che vi piaccia (qui ne trovate alcune), disegnatela a mano libera con la matita sul feltro.

Io ho, per prima cosa, piegato il pezzo di feltro a metà, ho disegnato su una metà la mezza sagoma, ripassandola con la matita fino a quando non ha assunto un aspetto convincente (!) e infine l’ho tagliata e ripiegata sull’altro lato, in modo da poter creare l’altra metà dell’albero e ritagliarla per ottenere una figura abbastanza simmetrica.

Con le sagome di carta del cerchio grande e del cerchio piccolo ricavate almeno 3 palline grandi e 3 palline piccole per ciascun colore (fatene almeno 5 per colore se il vostro bimbo ha più di 18 mesi, in modo da avere il materiale occorrente per tutte le attività proposte). Preparate poi anche la stellina ed eventualmente dei pacchetti di feltro da mettere sotto l’albero, che si ricavano velocemente ritagliando dei rettangoli di pannolenci di diverse dimensioni e un paio di strisce di pannolenci di un colore a contrasto per creare il nastrino di ogni pacchetto.

Potete appenderlo al muro o alla porta con un chiodo o del nastro biadesivo; la struttura è abbastanza solida, io ho preferito solo appoggiarla per poterla spostare a piacimento.

Se volete potete mettere il velcro su ogni pallina e sull’albero, ma non ve lo consiglio: le decorazioni si riescono ad appendere ugualmente e l’effetto è migliore senza le strisce bianche 🙂 !

A chi proporlo?

Le attività che si possono realizzare con questo materiale richiedono tempo e concentrazione; a seconda del livello di attenzione raggiunto dal bambino si può iniziare a lavorare con lui intorno ai 12 mesi.

Le proposte in seguito descritte, sottoposte al piccolo in momenti successivi, potranno suscitare il suo interesse fino a circa 3 anni, stimolando la motricità fine, la coordinazione oculo-manuale, la logica, il linguaggio, la capacità di creare categorie e serie di oggetti; il feltro e il pannolenci offrono, inoltre, una sensazione tattile piacevole e rassicurante.

Come poterlo utilizzare?

Lavorare con un materiale come questo è meraviglioso perché permette un numero molto alto di attività interessanti per i piccoli di circa 1-3 anni di età.

Sconsiglio di offrire al bambino il materiale tutto insieme e di lasciarlo a sua disposizione dall’inizio, perché difficilmente riuscireste poi a proporgli gradualmente le varie attività, anzi, arriverebbe facilmente ad un sovraccarico di stimoli che lo porterebbe a stancarsi e ad innervosirsi in fretta.

Suggerirei, invece, di fare esplorare al piccolo l’albero e le tutte sue potenzialità in diversi momenti di gioco, anche in anni successivi, e, piuttosto, di insistere sullo stesso lavoro per tutto il tempo in cui appare coinvolto attivamente, smettendo naturalmente appena lo vedete perdere entusiasmo.

Step 1: Scoprire l’albero e la possibilità di decorarlo

natale-c-1

Predisponete per tempo tre cestini uguali nei quali riporrete 3 o 4 palline grandi divise per colore; io preferisco iniziare con i colori primari (giallo, blu, rosso). E’ importante tenerli a portata di mano ma un pò lontani dal luogo in cui volete lavorare, in modo che il bambino abbia la possibilità di focalizzarsi sul materiale che gli proporrete via via senza distrazioni da stimoli eccessivi.

Prendetevi il tempo necessario per presentare con parole e segni – io lavoro con i Segni dei Piccoli, di cui sono insegnante, e in questo articolo tutte le parole alle quali abbino il segno sono presentate in stampatello maiuscolo – al bimbo l’ALBERO spoglio, per fargli notare la STELLINA in cima e i REGALI in basso e per fargli esplorare con le mani la consistenza del feltro e del pannolenci, spiegandogli come una sia morbida e l’altra meno.

Prendete un cestino, spiegando al vostro bimbo che volete decorare insieme l’albero: estraete con enfasi una prima PALLINA, fategliela esplorare col tatto e appendetela all’albero. Poi chiedetegli se ne vuole prendere un’altra; al suo cenno d’assenso fategli estrarre una seconda pallina dal cestino, aiutatelo ad attaccarla ed osservate insieme il risultato. Fategli notare il COLORE (ROSSO) delle palline; se lo vedete catturato insistete su questo aspetto; è probabile che, una volta compreso il concetto, segni il colore anche lui, inizialmente per imitazione.

Procedete chiedendogli se vuole giocare ANCORA ed offritegli un’altra pallina dello stesso colore; una volta appesa, fategli notare nuovamente il colore. Se lo vedete interessato, fategli controllare il cestino vuoto (NON CE NE SONO PIU’), fatevi osservare mentre staccate delicatamente le decorazioni dall’albero – contarle, in questa fase ma anche nelle attività successive, è un valore aggiunto!!! – e riponetele con ordine nel cestino. Chiedetegli se lo vuole fare ancora e seguite il suo interesse.

Step 2: Riconoscere e categorizzare i colori

natale-c-2

Se il bimbo ha circa 18 mesi e ha già un discreto livello di attenzione potete introdurre già in questo primo momento di gioco un secondo colore, lavorando come sul precedente; una volta appese queste palline, invece di toglierle, possiamo proporgli di aggiungere quelle del colore precedente. A questo punto ci faremo aiutare nello staccarle con ordine, invitandolo a riporle nel cestino per colore: “Io tolgo quelle BLU, tu togli quelle ROSSE!” In questo modo lo aiuterete nella categorizzazione degli oggetti.

Potete ripetere l’attività infinite volte fino a quando rimarrà interessato; in un momento di gioco successivo potete proporre un altro colore.

Step 3: Riconoscere e categorizzare le dimensioni

natale-c-3

Una volta che avrete lavorato su colori primari, potrete proporgli un lavoro analogo sulle dimensioni, utilizzando 2 palline di uguale colore ma una GRANDE e l’altra PICCOLA; più avanti potreste creare anche una misura MEDIA. Potete sperimentare in un primo momento la categorizzazione in grande/piccolo su un solo colore e successivamente, quando i concetti saranno stati appresi, lavorare contemporaneamente su 2 o più colori.

In momenti successivi potrete introdurre il concetto di uguaglianza (prima sullo stesso colore, poi sulla stessa dimensione) ed approfondire il confronto tra le palline (segni UGUALE/DIVERSO).

Step 4: Seriazione a più livelli

natale-c-4

Utilizzate palline di un’unica dimensione. Creandone altre dei vari colori, mostrategli come disporle su file/righe, come a creare una GHIRLANDA decorativa, lavorando inizialmente con quelle di un unico colore; successivamente potrete passare alla seriazione.

Provate inizialmente con solo con 2 cestini di palline di colore a contrasto; iniziate voi il lavoro e aiutatelo a portarlo avanti sottolineando con parole e segni ogni azione: “Mettiamo una pallina ROSSA e poi una BLU; poi ne mettiamo un’altra ROSSA..”. Ripetete l’attività, anche in momenti diversi, con altre coppie di colori; più avanti, quando lo vedrete autonomo, potrete inserire seriazioni con 3-4 o più colori.

Step 5: Lavorare sui concetti di ALTO e BASSO

natale-c-5

Avrete bisogno anche per questa attività di palline di 2 colori e di uguale dimensione già pronte in 2 cestino. Mostrate al bimbo come posizionate la pallina BLU in ALTO/SU, accentuando la “fatica” che farete per arrivare a posizionarla; chiedetegli se vuole mettere un’altra pallina BLU in ALTO e lasciate che vi imiti. Poi fategli vedere come mettete la pallina ARANCIONE in BASSO/GIU’, accentuando il vostro movimento verso il basso e invitatelo a posizionarne un’altra. Potete procedere fino a che lo troverete interessato, mantenendo separati i colori per aiutarlo ad elaborare i 2 concetti. Successivamente potrete chiedergli, durante il gioco, di mettere una determinata pallina SU o GIU’ e, in un momento successivo, stimolatelo a dirvi, con parole o segni, dove si trova una determinata pallina.

In un secondo momento, lavorando allo stesso modo, potrete introdurre i concetti di DESTRA e SINISTRA.

Step 6: Gioco libero in autonomia

natale-c-6

Quando il vostro bimbo avrà già conosciuto almeno parte delle precedenti attività, lasciategli talvolta a disposizione un unico cestino con le palline grandi dei colori che conosce se è piccino o se ha da poco iniziato a lavorare con l’albero, oppure due cestini in cui dividerete le palline per dimensione se è più grande, in modo che possa utilizzarle per decorare l’abete a suo piacimento.

Valutate a priori il numero di palline da offrirgli in relazione alla sua età e al suo livello di attenzione; se sono troppe, rischiate che invece di lavorare con interesse butti tutto in aria per eccesso di input 🙂 !

Buon divertimento e BUON NATALE 😀 !!!

 

Lascia un commento