Leggere in gravidanza? Ma non è un po’ troppo presto?

Futura mamma in gravidanza legge ad alta voce un libro al suo piccolo e ai gatti
Assolutamente no, fidatevi!

Molti futuri genitori sono scettici e mi pongono spesso queste domande.
Invece la gravidanza è proprio il momento migliore per iniziare insieme al vostro piccolo un lungo percorso che regalerà ad entrambi tantissime soddisfazioni!

 

 

Vediamo i due più importanti vantaggi della lettura al pancione:

 

1) Leggere introduce il vostro bambino alla musicalità della lingua che dovrà apprendere una volta nato

Mamma in gravidanza legge un libro al bimbo nel pancioneAnche se ancora non è in grado di riconoscere il significato delle parole che pronunciate, il bimbo inizia a sentire, a distinguere e a ricordare i suoni a partire dal secondo trimestre di gravidanza; leggere per lui (o per lei), perciò, è un modo per avvicinarlo dolcemente ai suoni in cui verrà immerso quando verrà alla luce.

Questo significa anche che, se avete intenzione di avvicinare vostro figlio ad una o più lingue straniere, potete iniziare fin da adesso semplicemente attraverso la lettura!
I suoni e i ritmi di queste lingue verranno riconosciuti dal bambino anche dopo la nascita come esperienze familiari e ciò lo porterà anche in futuro ad ascoltarli con maggiore attenzione.

 

 

2) Leggere riduce lo stress e rafforza il legame che state costruendo con il vostro bambino

Mamma in attesa legge un libro al suo bimbo ancora nel pancioneConcentrarsi nella lettura condivisa fa bene a entrambi i genitori, li rilassa e scaccia le tensioni accumulate nella giornata, con grande beneficio del piccolo, che percepisce quando la mamma è di buon umore.

Essere cullato da una amorevole voce che legge farà sentire il vostro bimbo così rassicurato e sereno che si ricorderà di questo piacere condiviso anche una volta nato, quando sentirà di nuovo le parole di un testo che conosce, perché già ascoltato tante volte nel pancione, lo aiuterà a calmarsi nei momenti difficili.

 

 

 

 

Approfittate quindi del tempo dell’attesa per iniziare questo viaggio di famiglia nel migliore dei modi!

 

Scegliete testi che vi piacciano molto, anche i bambini piccolissimi percepiscono l’entusiasmo e ne vengono contagiati, quindi utilizzate libri che amate!

E leggete, leggete, leggete, magari creando una vostra personale routine che sarà utilissimo seguire anche subito dopo la nascita, per fare ritrovare al vostro bimbo le emozioni positive già provate nel pancione.

 

Un consiglio: sfruttate il periodo della gravidanza per fare scorte di libri

Dopo la nascita la lettura condivisa prenderà velocemente più forme, più modalità, più tempi, perciò giocate d’anticipo e selezionate già in questi mesi il materiale di cui avrete bisogno: 

  • flashcards
  • libri per la lettura partecipata
  • testi per l’ascolto
  • create con le vostre mani qualche quiet-book o qualche immagine speciale per il vostro bambino in arrivo
  • fate un giro esplorativo nelle biblioteche della vostra città per farvi un’idea delle risorse di cui potrete disporre nel prossimo futuro.

 

Un’ultima, ma fondamentale!, indicazione: in questo periodo di attesa imparate la lingua dei segni per neonati e bambini piccoli udenti.
Offrire ai piccolissimi la possibilità di esprimere le proprie opinioni sul libro che state condividendo porterà la lettura partecipata davvero ad un altro livello!

Immagine di un corso di lingua dei segni per bimbi piccoli udenti
Iscrivetevi ai nostri corsi di lingua dei segni per bambini udenti

Organizziamo workshops e laboratori rivolti a futuri genitori, mamme e papà con bimbi da 0 a 3 anni e ad insegnanti interessati ad approfondire nuovi metodi per comunicare con i piccoli.

Scoprite le date dei prossimi corsi e scriveteci per maggiori informazioni!

 

 

 

Tiny_Seeds_in_the_wind-BLOG
Seguite il nostro BLOG!

Troverete approfondimenti e spunti per migliorare la comunicazione con i piccoli ed aiutarli acquisire nuove competenze utili per il futuro.